La vendemmia 2011

Inviato 16 settembre 2011 -> Joško Sirk

Anche quest’anno il cerchio si è concluso. Forse un po’ in anticipo, ma e arrivato il momento della vendemmia che è stata lunedì 13. Settembre.

Uso sempre e solo  uva di bacca bianca, perche ha meno tannini, mi darà un prodotto più vellutato.

Solamente da vitigno autoctono per coerenza, per “ amore” del Collio, la mia terra, ma anche perché ha meno zuccheri, quindi meno alcool che potrò trasformare per intero in acido acetico.

Perche ha la buccia grossa, peculiarità molto utile per protrarre la presenza di queste nei tini fino all’ autunno successivo quando la fermentazione acetica sarà conclusa.

Sana! e molto matura da vigne gestite con attenzione dove si è evitato l’ uso di concimi chimici e dove sono banditi anticrittogamici sistemici.

Quest’ uva arriva in acetaia e diraspata finisce in piccoli tini dove dopo poche ore i lieviti cominciano la fermentazione alcoolica.

commenti: 0 »

E’ fatta!!

Inviato 7 settembre 2011 -> Aceto, Joško Sirk

Abbiamo l’aceto della vendemmia 2010.

Dopo la decantazione andrà a riposare per 2 anni in barique piene.

commenti: 0 »

Deciso, si torchia

Inviato 5 settembre 2011 -> Joško Sirk

Dal 25 al 27 agosto sono i giorni giusti per la torchiatura e il travaso. La luna e all’ultimo quarto.

In acetaia fervono i preparativi.

 

 

commenti: 0 »

Il libro dell’aceto

Inviato 2 settembre 2011 -> Aceto

Dal mensile CHEF, nr. 8, giugno 2011

commenti: 0 »