Le nostre ricette: L’insalata di carciofi e l’ovetto di quaglia

Inviato 31 luglio 2012 -> Aceto, Joško Sirk, La Subida, Ricette

Ingredienti per 4 persone:

4 carciofi spinosi

160 gdi radicchio di Gorizia

4 uova di quaglia

sale e pepe

olio dop tergeste

aceto di vino

vino bianco secco

succo di limone

 

 

Preparazione:

Sfogliare e tagliare il carciofi tenendoli quindi in soluzione di acqua e succo di limone. A questo punto si possono far sgocciolare, si pepano e salano.

Preparare dei sacchetti sottovuoto, metterci i carciofi condendoli con un filo di olio di oliva e un goccio di vino bianco .

Cucinare a85°Cper un’ ora e raffreddare immediatamente in abbattitore.

Cucinare quindi  l’ovetto di quaglia in camicia, in acqua leggermente acidulata.

 

Composizione del piatto:

Tagliare i carciofi e disporli a ventaglio sui petali di radicchio di Gorizia; aggiungere quindi  l’ovetto di quaglia. Guarnire il tutto con alcuni grani di pepe, dell’ olio d’oliva, regolare di sale e assaporare con una leggera spruzzata di aceto.

 

BUON APPETITO!

Le nostre ricette: Gulasch Suppe

Inviato 23 luglio 2012 -> Aceto, Joško Sirk, La Subida, Ricette

Ingredienti per 4 persone:

300 grammi di polpa di manzo,

50 grammi di strutto,

comino, alloro,

un limone,

maggiorana,

una cipolla,

2 patate,

aglio,

salsa di pomodoro,

paprica,

sale,

buon aceto di vino.

 

Preparazione:

Prendiamo la cipolla ed affettiamola, successivamente facciamola rosolare nello strutto insieme ad un piccolo spicchio di aglio. Uniamo ora la carne tagliata a pezzi, un pizzico di comino, maggiorana e paprica. Saliamo e aggiungiamo una foglia di alloro e un po’ di scorza di limone grattugiata.

Mescoliamo e, quando gli ingredienti saranno ben tostati, aggiungiamo un litro di acqua, mezzo bicchiere di aceto ed un cucchiaio di salsa di pomodoro diluita in poca acqua calda. Copriamo il recipiente con un coperchio e dopo circa un’ora di cottura, aggiungiamo le patate pelate e tagliate a piccoli pezzetti.
Facciamo bollire la minestra per un’altra ora e poi serviamola calda.

 

BUON APPETITO!

Compagnia del cibo sincero della Venezia Giulia visita la nostra acetaia

I Presidenti delle Compagnie del Cibo Sincero splendidamente accolti dalla famiglia Sirk, ascoltano la bella storia dell’Aceto Sirk raccontata da Michele Paiano…

L’Aceto Sirk al Sheraton di Milano Malpensa

Inviato 18 luglio 2012 -> Aceto, Eventi, Joško Sirk, La Subida, Scrivono di noi

Leggi l’articolo

L’Aceto Sirk su Le Rotisseur

Inviato 17 luglio 2012 -> Aceto, Joško Sirk, La Subida, Scrivono di noi

Le nostre ricette: Le lumache e il pane di surtur. Guazzetto di lumache, aglio e coriandolo fresco

Inviato 16 luglio 2012 -> Aceto, Joško Sirk, La Subida, Ricette

Ingredienti per 4 persone:

1 kg di lumache sgusciate,

cipolla,

carote,

sedano,

chiodi di garofano,

1 bottiglia di vino bianco,

5 scalogni,

1 mazzo di coriandolo fresco,

2 spicchi di aglio,

olio extra vergine di oliva,

aceto di vino,

sale e pepe

Preparazione:

Sbollentare per circa 10 minuti le lumache in acqua leggermente acidulata in modo da togliere il sapore da terra. Scolarle.

Cucinarle quindi in un brodo vegetale con il vino bianco per circa 4\5 ore a fuoco molto moderato.

Scolarle salvando il loro brodo e  se sono grandi tagliarle a metà.

Tritare finemente gli scalogni, appassirli in olio e.v.oliva, legare con uno spruzzo di farina, far tostare, mettervi le lumache e rosolare bene.

Bagnare quindi con mezzo bicchiere di vino bianco e farlo evaporare. Aggiungervi in ugual misura il suo brodo e del brodo vegetale, salare e pepare.

Far cucinare per circa dieci minuti, regolare di sapore e aggiungervi il trito di coriandolo e aglio.

 

Si serve in una coccottina di ceramica con il suo guazzetto e dei crostini di pane di surtur.

 

BUON APPETITO!

 

Le nostre ricette: Il vitello a passeggio nel campo. Crudità di vitello, pomodoro al profumo di miele a aceto, fior di sale alla vaniglia

Inviato 9 luglio 2012 -> Aceto, Joško Sirk, La Subida, Ricette

Ingredienti per 4 persone:

 

210 gr di filetto di vitello,

5 gr di pepe nero schiacciato;

 

per il condimento:

sale,

1 cucchiaio di aceto di vino invecchiato,

olio extra vergine di oliva;

 

per guarnire:

fior di sale alla vaniglia,

salsa al sedano verde (150 g di sedano, 80 g di acqua minerale fredda, 5 g di buccia di limone, 5 g di succo di limone, sale, pepe), germogli;

 

per il pomodoro marinato:

1 bel pomodoro ramato,

50 g di miele di marasca,

100 g di aceto di uva.

 

 

Preparazione:

Cura il filetto di vitello da tutte le nervature e dalle pellicine. Metti quindi a marinare la carne con il pepe, chiudila in un sacchetto sottovuoto e lasciala riposare per almeno 24 ore.

 

Spella il pomodoro, taglialo in quattro parti, togli la polpa e mettilo a marinare in emulsione di aceto e miele per almeno 2 ore.

 

Prepara quindi la salsa di sedano: metti tutti gli ingredienti in un frullatore molto veloce (bimby).

 

Taglia il filetto già marinato a piccoli dadini, condiscilo con alcune gocce di aceto di vino invecchiato, l’olio extravergine di oliva e il sale. Mescola quindi la carne così condita con un cucchiaio fino a fin chè tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati.

Disponi il pomodoro ben sgocciolato sul  piatto. Adagiaci la dadolata di vitello e guarnisci con il fior di sale, i germogli e l’ acqua di sedano. Un filo di olio extravergine di oliva e una spolverata di pepe.

 

BUON APPETITO!

 

Le nostre ricette: Frittata alle erbe

Inviato 2 luglio 2012 -> Aceto, Joško Sirk, La Subida, Ricette

Ingredienti per 5 persone:

10 uova,

100 gr di spinaci o biedine lesse e tritate,

150 gr di misto di erbe di montagna: finocchietto selvatico, melissa, malva, mentuccia, erba cipollina, tarassaco, germogli di papavero, sclupit, germogli di luppolo selvatico…,

20 gr di cipolla tritata,

sale, pepe,

60 gr di burro.

In tavola nello spruzzino aceto di uva Sirk

 

 

 

 

Preparazione:

In una padella di fondo pesante con bordo pronunciato, fai andare il burro, quando caldo aggiungi la cipolla e lascia che imbiondisca. Aggiungi quindi gli spinaci e lascia che si sbollentino bene, unisci quindi il trito di erbe aromatiche e le uova un po’ sbattute. Sala poco e pepa grossolanamente.

A fuoco morto fai rassodare, ma non troppo, il tutto muovendolo molto spesso, fino a quando comincia a rassodarsi, travasalo quindi in una padella uguale, calda e oleata.

A questo punto compatta il tutto con un cucchiaio o con una spatola, lascia cuocere a fuoco lento qualche minuto ancora in modo tale che faccia la crosticina, ma che non bruci!

Gira la frittata sotto sopra con l’aiuto di un coperchio un po’ più grande della padella, continua la cottura ancora qualche minuto e la frittata è pronta.

Servila a spicchi con della verdura fresca, saporita e croccante. Finisci il piatto con una spruzzata di aceto di uva di casa Sirk.

 

BUON APPETITO!